Partecipa a Montenero Notizie

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Calcio Amatori: Montenero-Montalfano 3-0

L'ottava giornata di campionato disputata al De Santis sotto la pioggia. Dopo cinque gare a digiuno arriva l'attesa vittoria

Condividi su:

Sabato 26 novembre, per l'ottava giornata del campionato amatori, il Montenero ospita il Montalfano.
Formazione tipo, con Di Bello in porta, in difesa Ricciuti, Borrelli, Giammichele e Cirulli, a centrocampo D'Annunzio, Amoroso, Barbieri e Catalano, in attacco il tandem Travaglini-De Luca.
Il primo tempo si gioca sotto una pioggia torrenziale, che impedisce ogni abbozzo di azione.
Al 20° occasione clamorosa a tu per tu con il portiere per il Montalfano, ma Di Bello compie un vero miracolo, sventando la minaccia, 5 minuti dopo Catalano con un gran tiro impegna il portiere abruzzese, che devia a centro area, arriva come un fulmine De Luca che batte a colpo sicuro, ma il portiere gli dice di no e spedisce la palla in angolo.
Buon ritmo da ambo le parti, bel primo tempo, nonostante la pioggia incessante.
Nel secondo tempo, il Montenero preme sull'acceleratore, tentando di sbloccare la partita e portarsi in vantaggio, e ci riesce con Catalano, che raccoglie un delizioso cross di Ricciuti, colpendo la sfera di testa in tuffo.
A questo punto gli ospiti provano a pareggiare mentre i locali provano il raddoppio, con azioni da una parte e dell'altra, ma senza occasioni particolarmente pericolose, fino al colpo di genio di Gentile che si mette in proprio e sfoderando un gran bolide da posizione defilata, spedendo la sfera sotto la traversa, siglando il 2-0 momentaneo.
Nel finale, Morrone Nicolas viene atterrato in area e l'arbitro fischia il calcio di rigore, che si appresta a battere egli stesso, siglando la prima rete stagionale e il definitivo 3-0, infatti dopo il gol, l'arbitro fischia la fine delle ostilità.
Le due squadre, molto amiche, decidono di disputare il terzo tempo, e la i vincitori sono risultati tutti i giocatori.
Articolo scritto in collaborazione con Antonello Benedetto.

Condividi su:

Seguici su Facebook