Partecipa a Montenero Notizie

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Gettare il mozzicone a terra può costare 50 euro, il Comune invita a segnalare i trasgressori

La ventottesima ordinanza sindacale punisce l'abbandono dei rifiuti, fra questi specificati cicche e pacchetti di sigarette

Condividi su:

MONTENERO DI BISACCIA. "Non so come cominciare e invoco l'assistenza delle sigarette tutte tanto somiglianti a quella che ho in mano". Fosse capitato oggi, Italo Svevo forse sarebbe sceso di 750 chilometri per scrivere il suo capolavoro. Già, perché un accanito fumatore come Zeno Cosini, incapace di smettere, qualche multa l'avrebbe presa in quel di Montenero dopo l'ordinanza emessa dalla sindaca Simona Contucci. Porta il numero 28, cifra che fa supporre sarà rispettata la produzione dello scorso anno. Ciò che ieri in Consiglio comunale l'esponente di minoranza Nicola Palombo ha definito "uso smodato delle ordinanze".
L'ultima si intitola "Divieto di abbandono rifiuti a tutela dell'igiene e della salute pubblica", ma come sempre bisogna avere la pazienza di andare oltre i vari "premesso, dato atto, ritenuto, visto" per trovare i dettagli interessanti. Ed è scorrendo il file pdf che un perfetto sconosciuto penserebbe a una sorta di idiosincrasia nei confronti del fumo. Perché se tutti gli altri rifiuti da non disperdere nell'ambiente sono indicati in maniera generica, sigarette e pacchetti di sigarette sono specificati come di più non si può. E non una, ma due volte. Chi non sa che anche all'interno della maggioranza vi sono fumatori, potrebbe pensare a un accanimento da puritano che non conosce come sia difficile liberarsi da quel vizio (di nuovo lo Zeno di sveviana memoria).
In parole povere, è vietato gettare i rifiuti fuori dai contenitori e contravvenendo alle modalità previste, vietato fare gli sporcaccioni buttando la classica (e odiosa) busta a bordo strada, usare i cestini pubblici a mo' di cassonetti ecc. ma c'è un solo rifiuto specificato più degli altri: mozziconi e pacchetti di sigarette. 
La multa prevista è di cinquanta euro, stessa cifra per chi abbandona involucri di cibo (in questo caso non c'è scritto che tipo, pertanto riguarda ogni tipo di alimento). Più pesanti le sanzioni per chi abbandona rifiuti grandi e piccoli su suolo pubblico, insomma gli sporcaccioni più o meno seriali.
Da notare, inoltre, l'invito alla "cittadinanza a fornire alla Polizia locale ogni utile elemento e/o informazione al fine di garantire il pieno rispetto della presente ordinanza, ed alla individuazione dei trasgressori (…)". La domanda che nasce da sé è: bisogna segnalare anche quando si vede qualcuno buttare un mozzicone di sigaretta? E "ogni utile elemento" include anche video, foto, insomma bisogna diventare un po' tutti come Gerd Wiesler de Le vite degli altri per rendere un buon servizio alla collettività? Chissà, forse sarà spiegato meglio in futuro, come le faq dopo i decreti impossibili di covidiana memoria.
Nel frattempo Vasco Rossi potrebbe dire ai monteneresi di stare attenti se "fumi le tue Lucky strike". Mentre tempo fa sul palco dell'Ariston Dori Ghezzi (in De Andrè) cantava "Margherita non lo sa, ma capisce che non va, si nasconde dietro un'altra sigaretta". L'importante da oggi sarà non buttarla a terra e soprattutto non farsi vedere.
L'ordinanza sull'albo pretorio del Comune di Montenero di Bisaccia

Condividi su:

Seguici su Facebook