Partecipa a Montenero Notizie

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Aspettando Cristina D'Avena: la parola ai Cartoni Animali

Intervista al gruppo che il 16 maggio accompagnerà la regina indiscussa delle sigle in concerto a Montenero

Condividi su:

Come nascono i Cartoni Animali?
I Cartoni Animali nascono dall'idea di portare una grande musica come quella delle sigle tv in un contesto “live”, la convinzione di far rivivere le note della nostra infanzia balzava nella mente dei fondatori già a metà anni ‘90, in effetti, la formazione doveva prendere vita con altri musicisti che poi hanno intrapreso altre strade. Successivamente, negli anni 2000 da una costola della band “i Retromarcia” (di cui quasi tutti noi facevamo parte), prendevano il via "I Cartoni Animali.”
In che anno?
“La prima esibizione in un locale risale nel lontano 2006. In quel tempo promuovere una serata era una vera impresa, non c'erano i social e non bastava “condividere l’evento” con un click, si passavano le notti ad affiggere le locandine cartacee per strada, sui lampioni, sulle bacheche, le vetrine dei negozi, alle fermate di autobus.”

Quali sono i componenti iniziali del gruppo?
“La formazione è rimasta sempre più o meno la stessa; agli esordi la batteria era suonata da Max Giuliani, al basso per un periodo abbiamo avuto Alessio Pirocco, per un po' alle voci ci siamo avvalsi della collaborazione di Nicola Labombarda, infine non possiamo dimenticare il Picci (Giovanni Piccirilli) che è stato un elemento importante e fondamentale per diversi anni, oltre alla voce infatti, si occupava di tutta la parte tecnologica e multimediale dello spettacolo, arricchendo il tutto con le sue doti di speaker e tastierista.”
Quali sono i componenti attuali?
Laura Di Pinto è la voce femminile del gruppo, Antonello Bellano tastiere e voce, Francesco Cimini chitarra e voce, Marco Finocchio alla batteria, Giovanni Galante il nostro showman e voce, Luca Santini al basso.
C'è stato qualcuno che ha permesso in modo particolare di lanciarvi nel vostro progetto?
“Nel nostro percorso non possiamo dimenticare di citare coloro che hanno avuto un ruolo fondamentale nella nostra storia: in primis la persona che ci sentiamo di ringraziare per averci lanciato sui grandi eventi del mondo dei comics è Gianluca Del Carlo un caro amico che continua da anni a fare il suo lavoro con enorme maestria e grande professionalità, chi lo conosce sa che non stiamo esagerando; con lui, a darci ulteriore motivazione i primi anni, c’è stata anche Manuela Farina che ci ha conquistati con la sua positività e incoraggiati con il suo sorriso.”
C'è stato un momento di appannamento nella vostra storia?
“Si sa in tutte le band ci sono alti e bassi, ed in un periodo in cui ci eravamo un po’ rallentati e oserei dire anche un po’ appiattiti, ecco spuntare lei: Francesca “Fiore di Luna” una ragazza straordinaria piena di vitalità, determinazione e spontaneità; aver collaborato con lei ci ha portato quella freschezza che ha segnato una vera rinascita per la band. Condividendo ed unendo le nostre e le sue idee, sono nati spettacoli bellissimi dove coesisteva il mondo Cartoons ed il mondo Disney (lei è una star di tik tok e cosplayer famosissima). Unitamente a quest’ultima, non possiamo non citare colei che attualmente cura il nostro management, Manuela Bocaletto, che ogni giorno si spende per noi, è sempre con noi e fa di tutto per suoi cari Cartoni Animali.”

Quante serate avete fatto?
“Ad oggi non le abbiamo contate, parliamo comunque di un numero a 3 cifre. Abbiamo avuto la fortuna di girare molto per le regioni italiane grazie a questo nostro progetto, ma abbiamo fatto anche tanti eventi nel nostro territorio. I primi anni eravamo molto più “agili”: ci infilavamo dappertutto anche in quei locali strettissimi dove riuscivamo a malapena a montare la batteria e qualche amplificatore tra i tavoli, la voglia di divulgare le canzoni dei Superobots o dei Cavalieri del Re era tanta!” 
Quali le più importanti?
“Ne abbiamo fatte molte, tra le quali le esibizioni a “Luccacomics” nel 2008 e nel 2009 poi il “Comics on Tour” nel 2014 all’ippodromo Capannelle di Roma (in quest’ultimo c’era un palco così grande che quando siamo saliti lì sopra sembravamo invisibili). In più, tutte le collaborazioni: per noi è stato sempre edificante e piacevole condividere il palco con altri artisti, cito tra i tanti Douglas Meakin, I Superobots, Fiore di Luna, Mayumi e Stefania Mantelli delle Mele Verdi, ma anche tanti colleghi di altre Cartoon Cover Band. Parlando di quest’i ultimi si apre un mondo, con le altre CCB oltre fare dei live, abbiamo pubblicato ben 3 CD compilation e diversi brani online.”
Avete partecipato a qualche contest?
“Il primo è stato il contest delle cartoon coverband 2008 del Luccacomics (il primo ed indimenticabile), poi nel 2012 siamo stati finalisti del Cartoon Cover Talent al BlackOut di Roma con Giorgio Vanni: un evento spettacolare!”

Cos’è stato per voi il lockdown?
“È stato certamente un periodo vissuto tra incredulità e incoscienza. La voglia di suonare e condividere la nostra passione era fortissima, tanto da spingerci a farlo virtualmente e a produrre 3 video "A distanza". Ci siamo divertiti e ci ha dato la carica per aspettare il momento di rivedersi e imbracciare i nostri cari strumenti.”
Vi è mai capitata qualche serata buffa? 
“Un concerto che facemmo in collaborazione con i “Superobots”, eravamo in un centro sportivo, durante la manifestazione “3 Summer Night”, sul più bello il generatore di corrente ci lasciò in panne, presi dal panico eravamo tutti in silenzio, a quel punto Antonello ebbe una geniale intuizione e trasformò il palco in un salottino di opinionisti delle sigle, con tanto di ospiti e presentatore! Fu un momento divertente ed edificante.”
C’è qualche aneddoto simpatico del gruppo prima o dopo un’esibizione?
“Eravamo diretti ad Argenta per il comics dell'omonima città. Situazione assurda perché 3 di noi erano già su posto, gli altri (non dico chi…) erano in macchina senza telefoni e senza avere alcuna idea del dove recarsi! I nostri eroi decisero, in modo assolutamente pazzo e inaspettato, di accodarsi ad un'auto con targa straniera, nell'assurda ed immotivata convinzione che li avrebbe portati esattamente dove dovevano! Al miracoloso arrivo ridemmo tantissimo per il fatto che aveva un nonsense comicissimo.”
Lunedì sera vi esibirete a Montenero di Bisaccia durante i festeggiamenti della S.S. Madonna Di Bisaccia, festa molto sentita in paese, durante il concerto di Cristina D’Avena. Per voi è la prima volta?
“Montenero, oltre ad essere il paese di origine di Marco (Batteria) è sempre stato un paese che ci ha voluto bene e ci ha permesso molte volte di suonare e regalare un sorriso. Diversamente, è la prima volta che avremo l'occasione e l'onore di condividere lo stesso palco con la regina indiscussa di tutta la nostra infanzia musicale.”
Vogliamo dare appuntamento ai lettori di monteneronotizie.net?
“Ma assolutamente sì! Ci vediamo tutti e dico tutti, insieme a Montenero di Bisaccia in Piazza Della Libertà il 16 maggio alle ore 21:00 per un concerto pieno di ricordi, emozioni e sorrisi, insieme a noi “I Cartoni Animali” ma soprattutto insieme alla grande ed unica Cristina D'Avena. Direi che con questi presupposti sia impossibile mancare!”

Condividi su:

Seguici su Facebook