Freddo inatteso: ordinanza per accendere in anticipo i riscaldamenti

| di La Redazione
| Categoria: Attualità
STAMPA

MONTENERO DI BISACCIA. Il freddo inatteso fa rivedere anche i termini normalmente previsti per l'accensione dei termosifoni nelle case e negli edifici pubblici. E' stata emessa oggi dalla sindaca Simona Contucci l'ordinanza che permette di avviare gli impianti di riscaldamento con almeno due settimane di anticipo sulla tabella di marcia. Ricadendo Montenero nella cosiddetta zona "D", il funzionamento degli impianti termici è infatti regolato per legge dal 1 novembre al 15 aprile. Le temperature insolitamente rigide di questi giorni, e la previsione che non andrà meglio nel corso della settimana, hanno spinto il primo cittadino ad anticipare l'accensione, così come sancito dall'ordinanza di oggi, 13 ottobre 2021, e come consentito dal Decreto del presidente della Repubblica n. 74 del 2013.
Il funzionamento sin da oggi di termosifoni e stufe è pertanto affidato alla facoltà dei singoli, che possono accendere i riscaldamenti per un massimo di sette ore giornaliere nella fascia che va dalle 5:00 alle 23:00. Non è dato sapere come e chi controllerà nelle case private che di notte si spengano i termostati. Altro obbligo di legge ricordato nell'ordinanza, anch'esso con controllo di dubbia praticabilità, è di non superare i 18 gradi negli edifici adibiti ad attività industriali, artigianali e assimilabili, e i 20 gradi in tutti gli altri edifici. In entrambi i casi la tolleranza è di + 2 gradi. Infine l'ordinanza sindacale invita la cittadinanza a limitare l'accensione alle ore più fredde. Chissà che i rincari in corso e annunciati del metano non siano più efficaci di ogni invito al buon senso dal Palazzo municipale e dalle leggi dello Stato.
La pagina sul sito del Comune di Montenero di Bisaccia con l'ordinanza

La Redazione

Contatti

redazione@monteneronotizie.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK